giovedì 14 giugno 2012

Doman 4 dummies



Durante la gravidanza mi sono documentata su cosa avrei potuto fare con la piccola che stava per arrivare e mi sono trovata a leggere molto sul metodo Doman.
Devo dire che nei fatti ho svolto le sue indicazioni in modo un po’ informale e senza una costanza (o un accanimento!) molto accentuati, ma credo che quel poco che ho fatto sia stato preziosissimo per la mia piccola e quindi vorrei condividerlo.
La prima importantissima cosa che ho imparato grazie a Doman è che i bimbi, fin da piccolissimi, per sviluppare le loro potenzialità devono poter stare sul pavimento a pancia in giù.
In particolar modo Doman propone lo striscio, che permette ai piccoli di sfruttare il movimento involontario di gambe e braccia per iniziare a muoversi in modo sempre più consapevole e determinato.
Questa posizione inoltre sviluppa e rafforza i muscoli del collo e della schiena.




La scacchiera: appena nati i bimbi non vedono molto, quindi è importantissimo per loro poter poggiare lo sguardo su immagini che siano fortemente contrastate, in bianco e nero, dai bordi ben delineati.
Per Lucia Eva abbiamo costruito una scacchiera seguendo le sue indicazioni e poi ne abbiamo fatte un paio (molto più easy) prendendo della carta adesiva a scacchi da Leroy Merlin ed incollandola su una base di cartoncino. In questo modo nostra figlia aveva una piccola scacchiera portatile da guardare ogni tanto ed una fissa, che abbiamo posizionato al fianco del fasciatoio e che ha osservato moltissimo, con grande interesse, ad ogni cambio di pannolino.

Nel tempo, quando il bianco e nero erano diventati ormai poco interessanti perché la sua visione era sempre più abile a distinguere i colori e i dettagli ho deciso di trasformare la scacchiera in una base e di creare un quadro.
Ho usato dei bellissimi adesivi della Djeco, e questo è il risultato.




Doman propone molto altro, una delle attività più belle sono gli esercizi dell’equilibrio, che a tutto dire sono poi fatti sia dai giochi che molti amano fare con i loro bimbi, che da altri esercizi molto interessanti e stimolanti (sia per la mamma che per il bimbo).


foto di Elisabetta Cociani


Potete trovare tutto nelle sue pubblicazioni, personalmente alcune cose le ho trovate un po’ estreme per come sono fatta io, ma questo non mi ha impedito di apprezzare moltissimo tutto ciò in cui invece risuonavo!


2 commenti:

  1. Interessantissimo! Anche noi abbiamo fattoalcune di queste cose, ma non conoscevo il metodo che vado subito ad approfondire!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, lui é un grande, e le sue proposte sono davvero utili e interessanti (anche perché nascono come metodo per aiutare i bambini cerebrolesi e solo dopo vengono proposte anche agli altri, per potenziare le loro facoltá).

      Elimina

i tuoi commenti danno senso al mio blog, grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...