sabato 16 giugno 2012

addio pannolino

In questi giorni è davvero troppo caldo per stare con il pannolino e così, anche se Lucia Eva ha solo 17 mesi (e si dice che prima dei 18 è impossibile che ci sia già il controllo degli sfinteri) ho deciso che proviamo a dire addio al pannolino, almeno quando siamo in casa, di giorno.
Ci siamo quindi riforniti di una quindicina di mutandine e di un vasino che abbiamo messo in bagno, a fianco del water.
Ogni due ore circa (anche un po’ prima) andiamo in bagno, con un bel libro fra i suoi preferiti e ci sediamo sul vasino.

Una settimana fa la prima sorpresa, devo andare in bagno, le chiedo se vuol venire a fare la pipì con me, mi dice di si, ci sediamo entrambe al nostro posto ed io inizio a raccontarle una storia, dopo poco fa un’espressione particolare: ha fatto la pipì nel vasino!
Restiamo ancora un po’ lì, io continuo a raccontare e lei… incredibile: ha fatto anche la cacca!!!
La mia gioia, mista a sorpresa, orgoglio, eccitazione è stata enorme!

Da allora ho preso fiducia, sta tutto il giorno senza pannolino, molte pipì finiscono nel vasino, altre a terra, ma non è un problema… tra l’altro è bellissimo, quando la fa addosso dopo mi chiama gridando: “Mammma!!! Pipì, pipì!!!”.

Non ho fretta o aspettative particolari, è solo una gioia vedere che questo allenamento, misto alla sviluppo naturale delle sue funzioni, la porta a evolvere e a conquistare nuove capacità; e soprattutto è bellissimo vedere quanto lei è felice di apprendere questo nuovo gioco che è crescere.



Potete approfondire l'argomento leggendo il libro Via il pannolino. Come dare l'addio al pannolino in una prospettiva educativa, etica, ed ecologica di Elena Dal Prà

Nessun commento:

Posta un commento

i tuoi commenti danno senso al mio blog, grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...