martedì 30 ottobre 2012

educare con il cuore: inviare messaggi in prima persona




Ieri sera ho sperimentato per la prima volta in modo lampante il potere del linguaggio in prima persona: inviare messaggi in prima persona significa esprimere il proprio disagio assumendosi la responsabilità del proprio problema relativo a quel momento.

domenica 28 ottobre 2012

libro: "il bambino è competente" di Jesper Juul




Ciò che mi ha colpito maggiormente di questo libro è un concetto chiave, che da mesi continua a tornarmi alla mente e ad essere per me motivo di riflessione, di osservazione e di auto-critica.

Nel testo Jesper Juul sottolinea la differenza fra autostima e fiducia in se stessi
Rappresenta l'autostima come una colonna interiore, che ci struttura e ci sostiene (in ogni prova, esperienza o avversità che la vita ci offre) e la fiducia in se stessi come misura di ciò che crediamo d'essere in grado di fare, e che viene dal  riscontro esteriore a conferma delle nostre capacità (quei tanti bravo che regaliamo ai nostri cuccioli, a volte con un po' di superficialità per gratificarli e gratificarci).

Se ci manca l'autostima al primo fallimento ricevuto (con il relativo crollo della fiducia) tutto il nostro essere subisce un dolore, mentre se la nostra autostima è forte anche se falliamo in qualche impresa possiamo imparare dall'errore e rilanciare per le nostre azioni future.

Come si nutre l'autosima? 
Con il rispetto per i nostri figli, con l'empatia, con l'ascolto, con l'amore.

martedì 23 ottobre 2012

vasino portatile Ekko

Siamo ormai a più di un mese dal nostro addio (diurno) al pannolino e andando in giro con il mio "equipaggiamento di sicurezza" mi sono accorta che molte mamme non conoscono quello che per me è una vera e propria ancora di salvataggio in molti momenti di emergenza pipì!


venerdì 19 ottobre 2012

Il "mio" inserimento al nido




Si, perché l'inserimento al nido è anche per la mamma un vero e proprio percorso di ambientamento, e in questa settimana di pausa (la cucciola si è presa un nuovo super raffreddore, con febbre, tosse, annessi e connessi!) molte cose mi sono diventate più chiare.

Posso dire di essere partita con il piede sbagliato (una fortissima resistenza/paura), ma con una buona attitudine generale (disponibilità ad essere sincera con me stessa e a guardare al meglio).

All'inizio, i primissimi giorni, siamo state coinvolte dall'effetto novità e quindi tutto sommato la difficoltà si stemperava in quel senso di mancanza di riferimenti che tutte le situazioni nuove ti donano.
E poi, con mia grande sorpresa, a meno di una settimana dall'inizio, l'inserimento al nido stava andando benissimo: Lucia Eva mi salutava sulla porta mandandomi baci, viveva serenamente la sua giornata (anche se non senza qualche piccolo momento di crisi) e al mio ritorno era così felice di vedermi e talmente tanto rilassata che mi ero già detta: "è fatta!".

Poteva la nostra storia continuare così?
Sì, ma non l'ha fatto!

martedì 16 ottobre 2012

febbre e catarro: un rimedio naturale a base di aglio




Dopo il raffreddore e la tosse (non ancora del tutto smaltiti) non poteva mancare l'arrivo di un bel febbrone e un notevole aumento del catarro in bronchi e polmoni.

Quindi ho subito rispolverato l'intruglio a base di miele e cipolla (di cui si parlava qui)  ed ho cercato un rimedio naturale per la febbre, che ci segue da un paio di giorni, perché proprio vorrei evitare (se è possibile) di dare gli antibiotici ad una bimba di 21 mesi (oggi!).




lunedì 15 ottobre 2012

il Bazar Solidale dell'Albero della Vita



Oggi vorrei parlare di cose serie, di cose vere e importanti: quelle che hanno senso e danno senso alla vita. 

Voglio parlarvi dell' Albero della Vita e di come fare un po' parte di questi quattro progetti a sostegno dei più piccoli, azioni con un forte orientamento al bene, che lasciano senza parole ma con il cuore colmo.

Qualche anno fa sono stata a visitare alcuni di questi luoghi e mi hanno donato molto (andai alla comunità alloggio "ZeroSei" - che allora era ancora "Zerotre" - e al centro diurno "Vivi ciò che Sei").
E' passato tanto tempo, ma ricordo ancora chiaramente la sensazione di contatto con i bimbi della casa, così forte, così intima e vitale; e gli sguardi dei ragazzi del centro diurno... tutti così bisognosi di un luogo sicuro in cui crescere, un luogo fisico, ma anche emotivo, che dia loro quella tranquillità e fiducia necessarie a sviluppare una base sicura, da cui potersi muovere nel mondo. 




giovedì 11 ottobre 2012

"Genitori Efficaci": metodo Gordon e ascolto attivo




Sempre alla ricerca di risposte forse dovrei cercare di stare più  lungo nella domanda, perché mi accorgo  che troppo spesso la risposta arriva per tappare un buco, che non è la "vera" risposta, ma solo un modo per non restare neanche un attimo di più in quello spazio vuoto, che fa paura.
E non parlo solo delle grandi domande della vita, ma parlo del flusso quotidiano dei pensieri.

Quindi, mi ripropongo di cercare l'ascolto attivo, quello stato di neutralità che mi permette di ascoltare davvero, senza giudizio, senza bisogni, senza prevenzioni, senza affanno, ma in modo empatico.

mercoledì 10 ottobre 2012

Pasta da modellare naturale: az. agricola Il pero e il biancospino




Qualche mese fa ci hanno regalato questa pasta da modellare totalmente naturale, ed ogni volta che ci giochiamo l'effetto è a dir poco catartico (certo, anche io ci gioco... perché mai resistere?).




Modellare con le mani è utile allo sviluppo della manualità e della coordinazione mano-occhio, ma è anche e soprattutto un'attività molto rilassante per il corpo e per la mente.
E questo è ancora più vero se il materiale che si usa è di qualità così alta come questo: tutti gli ingredienti sono naturali, ogni colore ha un profumo (dato grazie a qualche goccia di olio essenziale) e la pasta è morbidissima e dai colori intensi e delicati (fatti con coloranti alimentari o di derivato vegetale, tipo il cavolo rosso o la barbabietola rossa).

domenica 7 ottobre 2012

Schleich: i veri per finta




Oggi parto dal dire due parole sulla serie degli animali della Schleich, semplicemente perché li trovo bellissimi! Si, è vero che costano un botto, ma la qualità è così alta che ho deciso che "uno ogni tanto" poteva entrare in casa nostra.

giovedì 4 ottobre 2012

"Lacrime che volano via" di Sabine De Greef




Per me i libri sono importantissimi, fin da quando ero piccola sono stati il mio cibo emotivo, la mia possibilità di evasione, il veicolo dei miei pensieri.
Amo leggere e grazie ai viaggi che compio attraverso i libri mi nutro, cresco, vado in crisi e rinasco. Per mia fortuna alla nostra Pesciolina piace ascoltare storie e ci sollecita molto con i suoi imperativi "libo, eggo!", che naturalmente sta per "leggi per me".

martedì 2 ottobre 2012

i travasi






Questo week-end siamo stati ospiti da amici che vivono in Umbria e la domenica mattina eravamo tutti in casa, tre famiglie con 3 bimbi (etá media 2 anni)... be', potete immaginare la quiete che regnava nella stanza (!) finché Giulia, a un certo punt,o ha deliziato i bambini proponendo loro alcune attività di vita pratica: i travasi.

Grazie a questo abbiamo potuto assistere a una scena bellissima: dal caos siamo passati all'ordine, al silenzio, all'impegno. Prima c'erano tre bimbi che si rubavano i giochi, che cambiavano continuamente centro di interesse, smontavano il divano litigandosi i cuscini o nel migliore dei casi si ignoravano; dopo c'erano tre giovani esseri impegnati a imparare un lavoro importante.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...