giovedì 11 ottobre 2012

"Genitori Efficaci": metodo Gordon e ascolto attivo




Sempre alla ricerca di risposte forse dovrei cercare di stare più  lungo nella domanda, perché mi accorgo  che troppo spesso la risposta arriva per tappare un buco, che non è la "vera" risposta, ma solo un modo per non restare neanche un attimo di più in quello spazio vuoto, che fa paura.
E non parlo solo delle grandi domande della vita, ma parlo del flusso quotidiano dei pensieri.

Quindi, mi ripropongo di cercare l'ascolto attivo, quello stato di neutralità che mi permette di ascoltare davvero, senza giudizio, senza bisogni, senza prevenzioni, senza affanno, ma in modo empatico.

Osservando mia figlia ho un modello vincente di tutto ciò: nei bambini il tempo scorre al suo giusto ritmo, non c'è bisogno di "aggiustare" tutto e subito, non c'è giudizio nelle loro azioni, il fine e il percorso hanno pieno senso, e la motivazione principale che li muove è fare esperienza, conoscere, imparare.

Fermarmi, accettare i messaggi che mio figlio mi invia (verbali e non verbali), sentire il suo tempo, osservare, cercare di orientare senza interferire con il percorso del suo esperire, ma ricordandomi di essere una guida che lo porta a realizzare se stesso e non forzarlo in una mia proiezione di ciò che è giusto e ciò che non lo è.




Sull'ascolto attivo consiglio un testo, secondo me utile ed interessante
Genitori efficaci. Educare figli responsabili
Thomas Gordon
ed. la meridiana






Nessun commento:

Posta un commento

i tuoi commenti danno senso al mio blog, grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...