giovedì 4 ottobre 2012

"Lacrime che volano via" di Sabine De Greef




Per me i libri sono importantissimi, fin da quando ero piccola sono stati il mio cibo emotivo, la mia possibilità di evasione, il veicolo dei miei pensieri.
Amo leggere e grazie ai viaggi che compio attraverso i libri mi nutro, cresco, vado in crisi e rinasco. Per mia fortuna alla nostra Pesciolina piace ascoltare storie e ci sollecita molto con i suoi imperativi "libo, eggo!", che naturalmente sta per "leggi per me".



In questi giorni con Lucia Eva leggiamo spesso "Lacrime che volano via"di Sabine De Greef.
Con l'inserimento al Nido la piccola ha avuto occasione di osservare spesso i bimbi piangere (quando si separano dal genitore e non solo) e dev'essere stata una visione che l'ha veramente molto colpita, perché ora quando gli chiedo "questo" o "quello" cosa fanno? lei risponde inesorabilmente "piange"
... e per lei ora tutti piangono, anche le educatrici, il panettiere e chicchessia!

Questo è un libro che mostra un percorso per accogliere, contenere, orientare e trasformare il pianto: le lacrime vengono raccolte, cullate, coccolate, giocate e divertite tanto da farle diventare leggere leggere, così leggere che possono volare via.
E' un libro molto emozionante, dolce e semplice, adattissimo alla giovane età di Lucia Eva (20 mesi).
L'abbiamo preso da pochi giorni e lei me lo chiede di continuo, segno che il messaggio la sta raggiungendo e che lei sta indagando sempre più in profondità il suo contenuto.




E voi, per questo argomento, conoscete libri per i bimbi più grandi?

Nessun commento:

Posta un commento

i tuoi commenti danno senso al mio blog, grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...