martedì 19 febbraio 2013

"i miei due parti" di Cristina Dezi



I miei due parti sono stati simili anche se ognuno con caratteristiche diverse, devo dire che nel primo parto, all'inizio del travaglio, soprattutto, c'era l'incertezza ed anche la paura di cosa sarebbe successo, tanti racconti, tante esperienze di altre persone non mi aiutavano a sentirmi rilassata ed a vivere tranquillamente quell'esperienza. Poi nel momento del dolore piu' acuto, una frase di una amica ostetrica mi ha aiutato: ricordati che le contrazioni durano qualche secondo, ma fra una contrazione e l'altra hai quasi tre minuti di pausa, goditeli e riprendi fiato, quei tre minuti sono tutto.

Intanto intorno a me l'ostetrica di turno mi diceva: "ehh! tranquilla! ancora ti mancano due - tre ore", mentre io pensavo che non avevo nessuna intenzione di passare altre ore in quella condizione e volevo veder nascere il mio cucciolo. Tutto questo, unito alla consapevolezza che le donne partoriscono da sempre e che siamo state create biologicamente con questo fine, mi ha dato la forza di lasciarmi andare e finalmente, con due spinte, e' nato Davide.
La cosa che mi ha piu' stupito e' che appena nato si e' fermato tutto: non esisteva piu' niente, dimenticato il dolore, la fatica, la paura, la rabbia. Tutto era pace, dolcezza, commozione.
Per il secondo parto, al momento del travaglio, di nuovo si sono affacciati il desiderio che tutto andasse per il meglio e la paura di tutti i problemi o le difficolta' che potevano succedere, ma il ricordo della nascita di Davide e' stato di grande conforto e mentre l'ostetrica mi diceva: "non spinga, manca la ginecologa" ed io le rispondevo "guardi che vuole nascere", Michele ignorando i tempi tecnici e le procedure ospedaliere e' nato da solo, mentre io stavo in piedi e l'ostetrica mi sollevava di peso per stradaiarmi sul lettino in sala parto, Michele e' nato sospinto dalla forza della vita che desidera manifestarsi in tutta la sua pienezza. E di nuovo, tutto e' stato dolcezza, amore e pace.
Mi sento veramente molto grata per aver avuto l'opportunita' di vivere queste due indimenticabili esperienze.

Cristina

Nessun commento:

Posta un commento

i tuoi commenti danno senso al mio blog, grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...