martedì 18 giugno 2013

coraggio e intensità


Mentre eravamo in treno ho incontrato una donna con una bellissima pancia di 34 settimane!

Sono sempre attratta moltissimo dalle donne incinta [non a caso si dice che sono "in stato interessante"] ed abbiamo subito iniziato a parlare insieme; e così alla mia domanda "è il primo?" mi ha risposto, dopo un attimo di esitazione, "no, è il secondo, il primo l'ho perso a 32 settimane".

Ho letto nei suoi occhi una tristezza, non ancora trasformata dal quel nuovo battito che pulsava in lei... certo, era felice, ma anche spaventata ed incerta, perché in effetti nulla si puó mai dare per scontato. Da parte mia mi sono sentita a disagio ed ho cercato subito di riempire quel vuoto [che solo la Vita e la Verità sanno creare così intensamente] esprimendole la mia empatia, comprensione, desiderio di trasmetterle la fiducia per quella nuova vita che portava in grembo e... E che cavolo! Ma perchè non me ne sono stata zitta? Sarebbe bastato guardarla negli occhi un secondo di più e stare ad ascoltare, invece che parlare.

Mi accorgo quindi che spesso mi assale questo bisogno di riempire un vuoto, ma a volte è proprio quel vuoto che può portare una guarigione, se viene compreso, accolto, orientato.

Non che sia successo nulla di male, intendiamoci, ma la mia sensazione è stata quella di essere troppo: troppo veloce, troppo [finto]comprensiva, troppo tappabuchi.

Come se al dolore non si dovesse badare, perché sennó poi diventa vero.

Vi è mai accaduto?

Io oggi questa impressione voglio tenermela salda nel cuore, a ricordo della grandissima possibilità che si cela nell'attesa; nel momento di sospensione che c'è fra lo stimolo e la risposta.


2 commenti:

  1. Come no? Certo! Fa parte della nostra cultura, ed è difficile da scardinare... Vedere da fuori che lo stiamo facendo è insegnamento prezioso, da coltivare con cura...
    Che bello che hai voluto condividere un momento in cui ti sei sentita ' sbagliata' ... Capita a tutte, continuamente!
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per me condividerlo é il modo migliore per cercare di impararne qualcosa!
      grazie delle tue parole,
      Isabella

      Elimina

i tuoi commenti danno senso al mio blog, grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...