giovedì 8 agosto 2013

riflettendo sul nulla...


Siamo in viaggio da una settimana ed è come essere partiti da sempre: il tempo si è sospeso, non sappiamo bene che giorno sia nè che ora sia... e ad essere sinceri nemmeno di preciso dove siamo.
Questa è la condizione ideale (per me) per rigenerare il corpo e per ristorare il cuore: è uno stato in cui si puó liberamente riflettere sul nulla e lasciare emergere ciò che sei e in cui non tutto ciò che vedi di te stesso è necessariamente bello e desiderabile, ma ti va bene così perché tanto sai che non potresti essere altro.

In questi ultimi giorni abbiamo incontrato l'oceano, non l'avevo mai visto ed è davvero un altro mare, è così immenso e potente che a tratti fa paura!
È un mare che ti sfida: l'acqua è gelida, le onde ti buttano al suolo, la spiaggia è enorme e tu sei un puntino nella natura. Il vento soffia continuamente e spesso è meglio mettere una maglietta per non congelare.

In effetti eravamo preparati al caldo e non al freddo, ma anche questo va bene così, non serve altro che viversi la condizione presente, farsi un po' di coccole e di risate, guardare con occhi vivi e i sensi desti.






Nessun commento:

Posta un commento

i tuoi commenti danno senso al mio blog, grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...