lunedì 21 ottobre 2013

il segreto di Peppa Pig


Mi stavo chiedendo perché... Qual'è il segreto di Peppa Pig?
Mia figlia la ama, molti bambini che incontro l'adorano e il fenomeno commerciale è ormai diffusissimo: di Peppa Pig potete trovare (oltre a svariati giochi e pupazzetti di ogni dimensione e materiale) anche vestiti con la sua icona stampata (compresi mutande e calzini), fazzoletti di carta (pacco da casa o singoli pacchetti), fermacapelli, materiale scolastico, lenzuola, cuscini che hanno la forma della sua faccia, ombrelli, ovetti tipo i Kinder (con sorpresa a tema Peppa Pig), asciugamani da mare per l'estate e pile per l'inverno e chissà cos'altro... 
Se poi arrivi prima il fenomeno commerciale oppure la passione per il personaggio lo lascio decidere agli esperti del marketing, io dico solo che, ci piaccia oppure no, è davvero un gran successo!
Peppa Pig lo trasmettono ad ogni ora del giorno su Rai Yoyo e lo trasmettono sia in italiano che in inglese e la sera, addirittura, lo danno per un'ora e mezza di seguito: la chiamano "maratona Peppa Pig", un mezzo suicidio del viversi insieme in famiglia qualche oretta la sera prima di andare a nanna!



mercoledì 16 ottobre 2013

una grande Matrioska


Volevo scrivere di tutt'altro, ma sono due giorni che vedo tutto a Matrioska: una grande Matrioska, che contiene vari livelli di esistenza, passato, presente e futuro, piccoli e grandi eventi, che risuonano fra loro e si intrecciano, come a formare il tappeto della vita, con i suoi disegni, nodi e percorsi.

E in questa specie di videogames esistenziale tutto ciò che accade ha il suo perché ed il suo giusto tempo. Vi assicuro che questa per me è una liberazione, perché mi svincola dal bisogno di esprimere ansia per le cose.


mercoledì 9 ottobre 2013

intolleranze (non solo) alimentari!

Da oggi si cambia! Anzi, diciamo che si stava già cambiando e da oggi si consolida il cambiamento!


La prima azione è stata "cercare il silenzio": la scorsa settimana eravamo a casa con due amiche e le loro bimbe e, come spesso succede, quando si è in un luogo chiuso con quattro bimbi che vanno dai 18 mesi ai 3 anni e mezzo, la cosa più frequente che può capitare in mezzo ai giochi, alle risate ed alla gioia infinita di stare insieme (quella gioia che è senza tempo e senza riserve), be' nel frattempo naturalmente accade che qualcuno rubi il gioco ad una altro, oppure faccia (spesso inavvertitamente) qualcosa di pericoloso per l'altro (giocando con un bastone, oppure lanciando una palla, etc), o ancora distrugga il puzzle con tanto impegno costruito dall'altro.
Nello specifico la mia bimba, che era a casa Sua, con i Suoi giochi, e che quindi si vedeva "minacciata" dalla presenza di tante manine desiderose di usare i giochi, era un po' intollerante ed agitata.


venerdì 4 ottobre 2013

pensieri sparsi qua e là...

Pensieri sparsi qua e là... si, perché queste sono giornate dense di accadimenti e (perché no?) di sfighe!

Questa settimana ho scoperto che avevo dato per scontato un piccolo (inutile, secondo me!) passaggio burocratico, che mi costerà come tre mesi di nido, oppure 8 paia di scarpe (da bimbo), o la spesa di un mese, decine di albi illustrati, o ancora, molto prezioso materiale Montessori... Insomma, per intenderci, tutto ciò non ci sarà, ma ci sarà il rimpianto in me per non aver verificato, per essere stata distratta, per aver ignorato una minuscola vocina (ma proprio minuscola), che mi diceva di verificare; il rimpianto di aver dormito invece che portare attenzione.


mercoledì 2 ottobre 2013

"i nonni" di Bruno Tognolini

I nonni

Ci sono delle cose
che solo i nonni sanno,
son storie più lontane
di quelle di quest’anno.
Ci sono delle coccole
che solo i nonni fanno,
per loro tutti i giorni
sono il tuo compleanno.
Ci sono nonni e nonne
che fretta mai non hanno:
nonni e nipoti piano
nel tempo insieme stanno.

Bruno Tognolini


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...