lunedì 9 dicembre 2013

Paure... ancora paure :(

Da due settimane in casa nostra la TV non si accende più: fa pure rima e sembra una cosa carina, ma di bello non c'è nulla, se non il fatto che io comunque senza TV sto molto meglio.



Ma, cos'è successo?
Il problema è che non lo so, e non riesco a venirne a capo più di tanto: so solo che qualcosa ha spaventato moltissimo la mia bambina, l' ha terrorizzata.

Non so se sia un evento legato ad altre persone, non so se sia un evento interiore (un sogno, una fantasia), non so se sia qualcosa che ha visto in TV.
Premetto che da noi l'uso del televisore è super selezionato: non c'è mai nulla (ma dovrei dire c'era) che non sia considerato adatto ai suoi tre anni (no TG, film, telefilm o programmi vari in sua presenza, anzi, addirittura mi controllo io prima cartoni di Rai YoYo, per verificare se sono adatti a lei).

Fatto sta che da due settimane non è possibile accendere la TV oppure la musica senza che in lei si scateni una crisi di pianto e di paura senza precedenti. Inoltre questa paura ha riacceso e intensificato paure che sembravano ormai abbastanza superate, come quella degli insetti e dei lupi. 
Non so cosa fare, sono molto triste... anche se non dovrei e non vorrei essere così preoccupata, ma non posso fare a meno di vivermi questa cosa con ansia.
Unica nota positiva, in queste due settimane ha accettato che ci fosse la TV accesa (senza audio!) a casa di amici durante una festa di compleanno, ed ha accettato la musica in vari luoghi che non fossero casa nostra.

Insomma, la TIDU' (come la chiama lei) che era la prima cosa che chiedeva al mattino e l'ultima della sera, ora invece è un mostro.



Su consiglio di una psicoterapeuta (con cui ho parlato a lungo della cosa) abbiamo fatto questo gioco che volevo condividere, perché il risultato è stato davvero sorprendente: su un grande foglio attaccato al suolo (sarà circa 100x70) le ho proposto di disegnare cosa le fa paura e poi io con un colore scelto da lei ho disegnato tutto intorno questa cornice, che contiene la paura.

Il disegno mi ha sorpreso.. l'avevo pubblicato, ma ora ho preferito toglierlo, perché mi inquieta e mi preoccupa...

11 commenti:

  1. Hai fatto vedere questo disegno alla psicoterapeuta?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ancora, la rivedrò fra una settimana e glielo porto...
      :(
      Sono così triste, sai?

      Elimina
    2. Fammi sapere mi raccomando

      Elimina
  2. cavolo! ma pensi ache abbia visto qualche brutta immagine al tv?? o dove potrebbe aver preso questo brutto spavento?? comunque fosse per me io l'avrei tolta già da un bel pezzo la tv da casa. L'accendo solo prima di cena se ho bisogno di tempo per cucinare. Però non ti rattristare credo che siano fasi normali che passano i bambini. Anche Michele ha un sacco di paure: lupo, buio, tutto ciò che non conosce lo spaventa. bella l'idea del mega disegno e facci sapere come va;-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, credo che siano state un insieme di cose: TV forse associata ad un momento di tensione a casa della nonna paterna e di nostalgia verso mamma e papà (eravamo all'IKEA quel pomeriggio)... Probabilmente poi ci ha anche sognato sopra... O almeno questo è ciò che sono riuscita a ricostruire.
      Anche lei ha sempre avuto tante paure, è così sensibile... solo che questa volta mi sembra così forte.
      Mah, vediamo... Ti farò sapere, intanto grazie del sostegno.

      Elimina
  3. Ciao Isabella. Mi dispiace molto. Tuttavia mi sembra molto positivo il fatto che LuciaEva sia riuscita a tirare fuori la sua paura da sé e a concretizzarla in un disegno. Forse dovremmo riuscire a "relegare" tutte le nostre paure in un luogo che solo noi conosciamo, un luogo - come una scatola, un cassetto - che possa essere facilmente aperto ogni volta che si presenta una nuova paura ma che soprattutto che possa venire chiuso quando vogliamo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cara, sai anche io penso che il disegno sia davvero già molto terapeutico...
      L'idea della scatola è magica, questa estate volevamo farne una in cui inserirle, poi non è successo più nulla ed ho lasciato stare, ma in queste feste la faremo!!!
      Un abbraccio e grazie per le tue parole

      Elimina
  4. mannaggia. Chissà cosa passa nella sua mente, quali associazioni…magari uno spavento per cose piccole.
    Un abbraccio!!! e spero si risolva presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ormai siamo a tre settimane di digiuno, e finché siamo a casa non è un problema (anzi), solo che al nido ascoltano spesso la musica (poi ora che si avvicinano le feste mettono su le musichette di Natale) e lei si terrorizza...
      Pensa che ieri mi hanno chiamato delle amiche che non sento mai su Skype (con video) ed è stata una tragedia :(

      ti abbraccio,
      a presto...

      Elimina
  5. mmh che brutta situzione...facci sapere come va

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mercoledì prossimo rivedrò la psicologa, nel frattempo cerco di stare serena e di contenere i suoi momenti no, che sono parecchio frequenti...

      Elimina

i tuoi commenti danno senso al mio blog, grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...