venerdì 10 gennaio 2014

l'epifania del pattinaggio sul ghiaccio

Aiuto,  non riesco più a scrivere, e meno scrivo più il tempo scorre veloce e inesorabile... ma adesso mi fermo un attimo e metto giù due parole, perché è una cosa importante, che volevo condividere!



Qualche giorno fa siamo stati sulla pista di pattinaggio sul ghiaccio, era da due settimane che la piccola mi chiedeva di andarci, prima avevo rinviato il momento all'inizio delle vacanze, poi lei si era ammalata, poi era guarita lei e mi ero ammalata io.. insomma, il 6 gennaio (giorno dell'epifania o Befana, che dir si voglia) era proprio l'ultimo giorno in cui la pista era aperta, quindi: o ora o mai più!

Bene, è stata un'esperienza incredibile per me, perché (io a piedi e lei nei pattini) ci siamo divertite moltissimo, ma così tanto che - per la prima volta nella mia breve vita da mamma - ho avuto una vera e propria epifania: non le ho mai detto brava!
Sembrerà una cosa da nulla, ma per me è stato uno specchio strabiliante: io non avevo bisogno di gratificarla e di lodarla, e non perché non fosse brava (se poi a tre anni si può dir brava lo stare in pseudo equilibrio sui pattini e fare gran scivoloni ridarelli), ma perché ero con lei, ridevo con lei, mi divertivo molto, mi eccitavo e mi rilassavo nel vivere quel momento, quell'azione.
Ed allora mi sono accorta che spesso i miei inutili "bravo" non sono altro che gratificazioni che partono fuori per sedarmi e rassicurarmi del fatto che va tutto bene, ma in realtà io sono distratta in quel momento, magari è un pensiero lontano, magari è il cellulare in mano oppure il fastidio per una zanzara di passaggio.... Sono una forma d'ansia nascosta, che placa la mia insicurezza e cerca così di infondere nell'altro una fiducia in sé, che a ben vedere è più una toppa che non una solida colonna portante.

I nostri bambini ci chiedono si esserci, punto e basta.
Ci chiedono di partecipare, di essere integralmente con loro e di restare neutri, e questa empatia vale molto più che tutte le piccole o grandi gratificazioni esteriori che possiamo dar loro.

2 commenti:

  1. i bambini ci chiedono di esserci, condivido.
    sei una brava mamma..ne sono certa. :)
    buon week end

    RispondiElimina
  2. grazie…i tuoi post mi fanno sempre riflettere. :-)

    RispondiElimina

i tuoi commenti danno senso al mio blog, grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...